Forlì Pass Gravidanza&Neogenitorialità

Che cos’è e a chi è rivolto

  •  E’ un permesso speciale dedicato alle donne in gravidanza (dal 7° mese) e ai genitori con figli 0/12 mesi, residenti nel Comune di Forlì e in possesso di patente di cat. B (o superiore) in corso di validità, con disponibilità di autoveicolo proprio o concesso in uso;
  • Potrà essere esteso ai genitori adottivi e famiglie affidatarie con un bambino/a in affido/adozione che presentino le stesse caratteristiche (bambini in età 0/12 mesi);

Che cosa prevede/non prevede

Il pass consente di usufruire gratuitamente di tutti i parcheggi dell’area urbana escluse le piazze del centro storico nelle quali non è valida nessuna tipologia di permesso

Non consente:

  • l’accesso e sosta nelle AP – “aree pedonali”,
  • l’accesso in occasione di altre forme di blocchi (es: blocco del traffico),
  • altre forme di agevolazione per la circolazione;
  • la sosta nelle piazze (P.za del Carmine, P.za XX Settembre, P.za Cavour), nelle quali non sono validi nessun altro tipo di permessi.

 

Le finalità di tale strumento

  • Il pass è rilasciato alle donne dal 7° mese di gravidanza, tenuto conto delle difficoltà motorie che possono incontrare specialmente nell’ultimo periodo di gestazione;
  • Offre ai neogenitori uno strumento che ne favorisce la mobilità, permettendo di sostare con maggiore facilità ove necessario, vicino ai luoghi di cura, di lavoro, e fruire dei servizi in centro città;
  • Consente la sosta gratuita nelle aree regolamentate a pagamento e deroga l’esposizione del disco orario ove previsto, compreso l’esenzione al rispetto delle due ore con D.O. di sosta massima nei viali commerciali.

 

Come funziona

  • Viene consegnato un unico pass con indicate massimo 2 targhe (che dovranno essere di proprietà della richiedente o di un componente del nucleo famigliare);
  • Può essere utilizzato solo ed esclusivamente dalla donna in gravidanza (sia che viaggi sull’auto come conducente che come passeggera) e successivamente dai genitori/famiglia affidataria cui è stato rilasciato il pass per il primo anno di vita, quando trasportano il bambino/a.
  • Eventuali abusi comporteranno la revoca del contrassegno e le sanzioni previste dalledisposizioni in materia;
  • Il contrassegno di sosta può avere una durata complessiva massima di 15 mesi (3 di fine gravidanza, attestata da certificato rilasciato dal medico ginecologo al 7° mese di gravidanza) e 12 mesi di età del bambino. Occorre un’unica richiesta (sarà valida in gravidanza e/o nel primo anno di vita del bambino/a ). La data di scadenza sarà riportata nei documenti consegnati con il PASS e potrà essere controllato con gli strumenti in uso agli ausiliari del traffico e agli Agenti di PM ed è valido solo nel territorio del Comune di Forlì;
  • La sopravvenuta mancanza dei requisiti richiesti comporterà la disattivazione del PASS direttamente dall’ufficio di FMI, e non potrà essere più utilizzato (così come alla scadenza naturale dello stesso)

 

Dove esporlo e come riottenerlo in caso di perdita o furto

  •  Il pass andrà esposto nella parte anteriore del veicolo in modo chiaro e ben visibile; la mancata esposizione comporterà l’applicazione della sanzione vigente da Codice della Strada.
  • In caso di perdita o furto del Forlì Pass, occorre presentare denuncia alla Polizia Municipale odichiarazione di smarrimento o furto direttamente allo sportello al fine di richiedere duplicato dello stesso contrassegno agli uffici di FMI (a cura degli interessati) al costo di € 5,00 per riemissione

 

Come richiedere il Forlì Pass Gravidanza&Neogenitorialità:

E’ necessario rivolgersi allo Sportello di :

FMI srl di Via Lombardini n. 2 – 47121 Forlì.

Il Pass viene rilasciato mediante pagamento del costo pratica di € 5,00
Il rilascio avverrà con la presentazione, da parte dell’interessata o da persona da lei delegata(munita di delega e documento di riconoscimento) dei seguenti documenti:

Modulo (scaricabile dal sito di F.M.I. e www.informafamiglie.it – pagine forlivesi) in cui si dichiara:

  • di essere residenti nel Comune di Forlì
  • periodo di gravidanza per cui si chiede il pass e data presunta del parto certificata dal
  • medico specialista in ginecologia
  • indicazione n° patenti di guida e data di scadenza dei genitori (o famiglia affidataria)
  • due numeri di targa relativi ad auto di proprietà o nella disponibilità degli interessati

 

Documenti da allegare:

  • Certificato medico in originale rilasciato dal ginecologo che attesta lo stato di gravidanza e la data presunta del parto;
  • se la domanda per il pass del periodo della gravidanza è presentata da persona delegata, occorre la delega firmata;
  • copia carta di circolazione del veicolo (max 2 auto);
  • dichiarazione d’uso se l’auto non è intestata ad un componente del nucleo familiare.